CORONAVIRUS, scattano le PRIME ZONE ROSSE con MIGLIAIA in QUARANTENA. Ecco DOVE


di  Redazione, 17-07-2021 ore 15:30      Condividi su facebook  Condividi su whatsapp  


Mentre a livello nazionale i contagi crescono a causa della variante Delta, più contagiosa, a livello locale tornano a definirsi delle mini zone rosse. Si tratta di città o paesi dove i contagi settimanali hanno superato il limite dei 250 casi settimanali ogni 100mila abitanti, e dove vengono attuati lockdown chirurigici a livello comunale per evitare il diffondersi del contagio. Al momento i Comuni con il massimo delle restrizioni sono cinque, di cui ben quattro nella sola Sicilia e uno in Calabria. 

In Sicilia sono in zona rossa Gela, Mazzarino, Rieti, Piazza Armerina. In Calabria è stata istituita una zona rossa, nel Comune di Terranova da Sibari, nel cosentino. Lo ha disposto il presidente della Regione Calabria Nino Spirlì con una ordinanza in vigore alle 22 del 14 luglio fino a tutto il 21 luglio. In Calabria è stata istituita una zona rossa, nel Comune di Terranova da Sibari, nel cosentino. Lo ha disposto il presidente della Regione Calabria Nino Spirlì con una ordinanza in vigore alle 22 del 14 luglio fino a tutto il 21 luglio. In zona rossa torna il divieto di uscire di casa se non per comprovati motivi di salute, lavoro, necessità. Torna il coprifuoco dalle 22 alle 5, torna la mascherina obbligatoria dovunque, anche all'aperto. Chiudono bar, ristorante (a parte l'asporto, che continua a funzionare) e tutti i negozi di prima necessità.




LEGGI ANCHE