Meteo Luglio: E' INIZIATA la TERZA decade del MESE con il RITORNO del CALDO e qualche INSIDIA. La TENDENZA


di  Redazione, 22-07-2021 ore 19:30      Condividi su facebook  Condividi su whatsapp  


Sono ormai terminate la prime due decadi del mese di luglio, sicuramente con una caratteristica predominante del caldo un pò su tutto il Paese, tranne che nella seconda parte della seconde decade, in cui una goccia fredda ha apportato instabilità sparsa. Adesso concentriamo il nostro sguardo verso la restante parte del mese in questione, cercando di cogliere gli aspetti previsionali più verosimili.

Ciò che balza all'occhio secondo gli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici infatti, è la continua possibilità di risalite calde direttamente dal nord africa, che a nostro avviso condizioneranno l'ultima parte di luglio, anche se non mancheranno degli apporti talvolta instabili causati da gocce fredde nord atlantiche. L'anticiclone africano comunque, avrà modo di posizionarsi spesso sul Mediterraneo centrale e di guadagnare terreno e territori anche più settentrionali, quali ad esempio quelli italiani.

LEGGI anche: COME SARA' L'ESTATE 2021

Come sarà l'ultima parte del mese di luglio?

Nelle prime due decadi ormai passate, la situazione predominante è stata quella della conquista generale dell'anticiclone africano su gran parte del Paese, con giornate stabili, un vento spesso da scirocco ma anche un forte incremento termico, che ha condizionato le temperature in maniera decisa. Non a caso infatti, durante queste fasi, si sono raggiunti valori davvero ragguardevoli, in particolare al Centro-Sud, con picchi vicini ai 40 gradi! Anche al Nord comunque i valori non si sono distanziati di molto, raggiungendo anche i 34/35 gradi.

La terza decade pensiamo possa trascorrere in maniera abbastanza simile alla precedenti, con l'anticiclone africano che abbraccerà probabilmente con le sue spire bollenti in maniera più decisa il Sud. Non sarà impossibile raggiungere valori che potrebbero toccare i 40 gradi! C'è però una novità. Perchè a causa di una goccia fredda nord atlantica, l'aria potrebbe divenire più fresca ed instabile, specie al Nord e parte del Centro, con possibili temporali anche di forte intensità, soprattutto al settentrione, ma anche su parte di altri settori dell'Italia.

La terza decade poi, non migliorerà in quanto a fattore termico, anche se ci aspettiamo un leggero allentamento della morsa bollente africana, con valori probabilmente molto caldi, ma più "sopportabili" e spesso più verosimilmente nelle medie del periodo. Non si escludono anche apporti più instabili provenienti dal nord atlantico.

In sunto, ci sentiamo di affermare che al momento l'ultima parte di luglio possa trascorrere probabilmente con anomalie termiche superiori alla norma e in deficit per quanto concerne invece l'aspetto precipitativo, con le insidie comunque di possibili forti temporali. Ribadiamo comunque sempre il concetto che l'analisi in questione rappresenta solo un'ipotesi ed una possibile tendenza e che potrebbe subire ovviamente delle modifiche con i prossimi editoriali.

SCOPRI le PREVISIONI del TEMPO per la tua CITTA' (CLICCA QUI)




LEGGI ANCHE