Meteo: COLPO DI SCENA. Il SUD ITALIA da DOMANI SERA piomberà in INVERNO. ONDATA di ARIA FREDDA in arrivo dall'ARTICO. I dettagli


di  Redazione, 12-10-2021 ore 10:30      Condividi su facebook  Condividi su whatsapp  


L’autunno è iniziato, seppur con qualche giorno di ritardo sotto il profilo climatico, con un deciso peggioramento delle condizioni meteorologiche e un brusco calo delle temperature che, dopo un lungo periodo di meteo estivo soprattutto al sud Italia ha visto addirittura portare i valori sotto la media del periodo.

Con il vortice depressionario che ci ha interessato in questi giorni abbiamo assistito ad una fase di maltempo piuttosto intensa con piogge e temporali anche piuttosto intensi che hanno che hanno interessato principalmente le regioni meridionali e quelle del versante adriatico dalla Romagna alla Puglia. Ma non solo. Questo clima tardo autunnale ha favorito la comparsa della prima neve sui 1300/1500 metri sull’Appennino centro-settentrionale a causa dell’arrivo di aria più fredda dall’Europa orientale .

Tuttavia, questa fase di clima autunnale è destinato a diventare simil invernale tra poche ore. Perché? L’alta pressione delle Azzorre punterà l’Europa settentrionale in questi giorni e di conseguenza, sul lato orientale, un lago di aria fredda direttamente dall’artico si spingerà verso le latitudini meridionali, quindi verso il mediterraneo e l’Italia. Durante la discesa i contrasti termici sui nostri mari favoriranno la formazione di un vortice di bassa pressione sul Tirreno centro meridionale, causando un nuovo peggioramento che colpirà nuovamente le regioni del sud e del versante Adriatico.

Si tratterà di un’ondata di freddo che ci farà piombare direttamente in INVERNO. Oltre ad un peggioramento delle condizioni meteo specie su Calabria, Sicilia, Basilicata e Puglia, dove le piogge potrebbero risultare anche di forte intensità, avremo anche un ulteriore calo delle temperature a causa anche forti venti di maestrale che si attiveranno lungo il versante adriatico esposto. Questo impulso di aria fredda determinerà anche precipitazioni a carattere nevoso ancora una volta sull’Appennino centrale attorno ai 1300/1500 metri (Abruzzo e Molise) e possibili deboli nevicate anche sulle vette del Cilento, Pollino e Sila (1700/1800 metri).

SCOPRI le PREVISIONI del TEMPO per la tua CITTA' (CLICCA QUI)




LEGGI ANCHE
Redazione - 19-10-2021 ore 07:16
Redazione - 19-10-2021 ore 07:00