NOVITÀ: in ANTEPRIMA per seguire meglio questa ondata di freddo, ecco il NUOVO WRF. Scopri le MAPPE nel dettaglio su NEVE, PIOGGIA, VENTO, e non solo. Clicca QUI

Meteo: IMMACOLATA con NEVE in PIANURA. Arriva la CONFERMA dagli AGGIORNAMENTI. I dettagli


di  Redazione, 01-12-2021 ore 11:34      Condividi su facebook  Condividi su whatsapp  


L'Italia, con l'avvio dell'inverno meteorologico, che inizia oggi 1 dicembre, sperimenterà nuove condizioni meteo legate soprattutto al MALTEMPO e al GRANDE FREDDO che ben presto, dopo la prima sfuriata delle ore scorse, conquisterà tutto il Paese, proprio a ridosso della prima festività natalizia, l'IMMACOLATA. Partiamo col dire che già in queste ore un NUOVO PEGGIORAMENTO sta interessando le regioni Tirreniche e in particolar modo la Toscana, il Lazio e la Campania, con NEVE sulle Alpi a quote medio alte, dai 1300 metri. Continua sotto

Il peggioramento, a tratti intenso, entrerà nel vivo domani, giovedì 2 di dicembre, quando la perturbazione provenente dell'Inghilterra si sposterà sul Tirreno richiamando correnti umide verso mezza Italia. Pertanto, domani, prevediamo MALTEMPO su Toscana, Emilia Romagna, tutto il Nord Est, Umbria, Abruzzo, Lazio, Molise, Campania e Calabria Jonica. Su questi settori non si escludono temporali localmente intensi. Tornerà anche la NEVE sull'Appennino centrale, a partire dai 1300 metri. Nella giornata di VENERDÌ 3 DICEMBRE, il maltempo si sposterà al Sud Italia con maltempo su PUGLIA, BASILICATA e CALABRIA. E per limmacolata ? Arriverà la prima vera NEVE fino in PIANURA con vere e proprie BUFERE.

Le Regioni che potranno vedere la DAMA BIANCA, tra il 7 e l'8 dicembre saranno quelle settentrionali. Perché? Una massa d’aria molto fredda proveniente dalla Russia, punterà direttamente verso i Balcani, per poi catapultarsi verso l’Italia grazie a forti correnti di grecale. Un’irruzione fredda piuttosto intensa, con valori anche di -10°C sulle ALPI a 1500m, fino -5°C alla stessa quota sulla verticale della Valpadana. Si preparerà così un cuscinetto di aria fredda nella conca padana, in attesa dell’arrivo di una perturbazione dalla Francia prevista proprio per l’IMMACOLATA: lo scorrimento di aria più umida e mite (quindi più leggera) sopra un cuscinetto di aria fredda (aria più pesante), potrebbe garantire l’arrivo di una forte nevicata da cuscinetto su diverse regioni del Nord Italia. Le temperature sembrano ottimali per poter assistere alla prima nevicata di stagione su tutto il Piemonte, anche a Torino città. Stessa situazione anche in Lombardia, con fiocchi di neve che sono attesi persino a Milano. Meno probabile la neve in pianura sull’Emilia Romagna, specialmente da Bologna verso la costa romagnola.

E se tutto sarà confermato, non resterà a guardare nemmeno la Liguria, con la “dama bianca” che potrebbe vedersi per la prima volta in stagione anche in Riviera, specialmente tra Vado Ligure e Celle Ligure così come a Genova. Su queste aree avremo un sostanziale aiuto da parte delle tramontana scura, che farà valicare l’aria gelida dal basso Piemonte verso la costa ligure, mentre sulle restanti aree del Savonese così come tra Varazze e Cogoleto, non dovrebbero esserci le condizioni per vedere la neve fin sul mare. Sarà quindi pioggia sul resto della Liguria, con nevicate solo oltre i 400-500metri nel Savonese, 600-800 metri su Riviera di Levante e 800-900 metri sull’Imperiese. 

Al sud invece CROLLO TERMICO ma con NEVE in collina. A Rischio NEVE la Basilicata, la Murgia, il Gargano, il Sub Appennino Dauno, l'avellinese e il beneventano. Su questo ci torneremo nei prossimi aggiornamenti. 
 




LEGGI ANCHE