NOVITÀ: in ANTEPRIMA per seguire meglio questa ondata di freddo, ecco il NUOVO WRF. Scopri le MAPPE nel dettaglio su NEVE, PIOGGIA, VENTO, e non solo. Clicca QUI

Meteo Natale: il GELO sembra RESTARE un'incognita, sarà FREDDO e NEVOSO o con CALDO SUB-TROPICALE? ECCO la TENDENZA


di  Redazione, 18-12-2021 ore 19:30      Condividi su facebook  Condividi su whatsapp  


Siamo a una settimana dal Natale e le condizioni sinottiche a livello emisferico, propendono per un'attività piuttosto pronunciata dell'alta pressione atlantica a prediligere condizioni di blocco delle correnti zonali e favorire invece scambi di masse d'aria di diversa estrazione, anche se probabilmente proprio in concomitanza dell'inizio delle festività natalizie, il clima sull'Italia potrebbe assumere connotati totalmente diversi, con aria sub-tropicale pronta a risalire dall'Africa e gelo invece al di là delle Alpi.

Facciamo chiarezza.

Nella terza decade del mese di dicembre, molto probabilmente, le condizioni meteorologiche saranno spesso orientate a proporre occasioni di blocco atlantico e discese molto fredde dall'est Europeo. Pensiamo quindi che durante il proseguo della seconda decade, possa esserci un attacco gelido, dapprima artico marittimo per poi sfociare in artico continentale, con aria gelida in direzione dell'Europa. Questa massa d'aria fredda però, che in primo luogo era prevista proseguire anche sull'Italia, resterà con molta probabilità relegata all'Europa centro-settentrionale, senza interessarci, almeno in un primo momento.

Il periodo a cavallo del Natale quindi, trascorrerà con la possibilità di una fase rigida su gran parte dell'Europa centro-settentrionale con occasioni per nevicate anche in pianura.

Totalmente diverso invece quello che accadrebbe in Italia, perchè ci ritroveremmo alle prese di condizioni più propriamente autunnali che invernali proprio durante il Natale. Sembra essere sfumata quindi la possibilità di un interessamento freddo, che invece colpirebbe soltanto oltralpe, mentre in tutta l'Italia, tra la vigilia e il giorno del 25 dicembre, avremmo a che fare con aria in risalita dall'Africa. Questo comporterebbe un innalzamento delle temperature sopra la media del periodo, tante nubi a spasso sul nostro Paese ed occasioni per precipitazioni frequenti, in particolar modo sulle regioni centro-settentrionali.

Non escludiamo ancora dei cambi di programma per il Natale con i prossimi aggiornamenti, ma al momento l'ipotesi più accreditata per il nostro Paese, sembra essere quella con prevalenza di aria più umida e calda. Il freddo però potrebbe restare in agguato e piombarci addosso per il proseguo delle festività, magari già a partire da capodanno. Noi seguiremo l'evoluzione e vi aggiorneremo prontamente.

SCOPRI le PREVISIONI del TEMPO per la tua CITTA' (CLICCA QUI)




LEGGI ANCHE