Meteo: PALLA GELIDA si avvicina all’Italia. PROSSIME ORE con NEVE fino in PIANURA. Ecco l'elenco delle CITTA' che potrebbero VEDERLA


di  Redazione, 24-01-2022 ore 08:50      Condividi su facebook  Condividi su whatsapp  


Le condizioni meteorologiche vedono un incremento del freddo proprio a partire dalle prossime ore, su tutto il medio adriatico ed il Sud, a causa dell'avvicinamento di una palla gelida che dai Balcani si muove in senso retrogrado, con aria davvero molto fredda al suo interno, basti pensare infatti che il cuore del nucleo presenta temperature di circa -43°C a 500hpa e intorno ai -16 °C a 850hpa. Ovviamente quello che colpirà l'Italia nelle prossime ore, sarà solo una parte di questo gelo sull'Europa dell'est (con nevicate copiose tra Grecia e Turchia), ma capace di apportare termiche comunque intorno ai -10°C ad 850hpa e tra -33 e -35°C a 500hpa.

Durante la giornata odierna di lunedì 24 gennaio quindi il tempo andrà peggiorando, anche se non in maniera molto decisa, visto che la pressione abbastanza elevata ed addossata sulla parte occidentale dell'Europa, non permetterà un vero e proprio colpo da teatro, bensì sarà tutto a carico dell'ASE, che creerà le condizioni di precipitazioni attraverso le "street clouds" (bande nuvolose in genere non molto ampie) provenienti dal mare verso la terraferma. Discorso diverso invece per il lato tirrenico centro-settentrionale italiano, per la Sardegna ed il Nord-ovest, dove il tempo si manterrà prevalentemente poco nuvoloso, con temperature nelle medie del periodo.

Che tempo farà quindi?

Le precipitazioni raggiungeranno l'Abruzzo, il Molise, la Basilicata, la Puglia, parte della Campania orientale, il nord della Calabria e della Sicilia. Date le temperature in continuo ribasso durante il passare delle ore a causa dell'arrivo di aria sempre più fredda da est, i fenomeni assumeranno carattere nevoso anche in pianura, specie tra basso adriatico e alta Calabria. Nelle zone interne di Abruzzo, Molise e Basilicata le nevicate risulteranno un pò più intense, con possibili accumuli al suolo. Su Puglia, Calabria e nord-est della Sicilia, avremo nevicate in pianura e anche fin sulle coste specie di Calabria nord-orientale e Puglia centro-meridionale. Alcune città del Sud quindi potrebbero vedere dei fiocchi bianchi svolazzanti (con la possibilità di piccole coreografie) a Bari, Monopoli, Brindisi, Lecce, Ostuni, Fasano, Cisternino, murge di nord-ovest, valle d'Itria e salento. Non si tratterà ovviamente di nevicate copiose (come invece era previsto negli aggiornamenti precedenti dei modelli di qualche giorno fa), ma di rovesci intermittenti ed irregolari.

Anche nella nottata e nella mattinata di domani martedì 25 gennaio, residui fenomeni nevosi potrebbero interessare il Salento, il Molise, la Calabria orientale e la Sicilia nord-orientale.

Per il proseguo del mese di gennaio, il tempo dovrebbe dapprima migliorare, con un ritorno graduale a temperature nelle medie del periodo, ma restare ancora abbastanza freddo al Sud e con nuove insidie proprio sul finire del mese, per una possibile ondata di aria artico-marittima su tutta l'Italia. Ma ci ritorneremo.

Le TEMPERATURE ad 850hpa secondo il modello GFS

 

SCOPRI le PREVISIONI del TEMPO per la tua CITTA' (CLICCA QUI)




LEGGI ANCHE
Redazione - 26-05-2022 ore 21:15
Redazione - 26-05-2022 ore 20:35